Lista candidati PRI 2016
RAVENNA CITTÀ REPUBBLICANA

Gli ultimi decenni a cavallo fra il XIX e il XX secoli vedono l’affermarsi delle forze popolari alla guida del comune con i sindaci repubblicani, Tullio-Corradini Ginanni, Ludovico Giardini, Ferdinando Gallina e Chiarissimo Calderoni. Ma il forte impulso a favore delle classi più disagiate sarà caratterizzato dal lavoro del sindaco Pri Fortunato Buzzi che, nonostante il difficilissimo periodo bellico (1914-1923) dà vita ad un vasto programma riformatore (refezione scolastica, riduzione dei dazi sui generi alimentari di vasto consumo sostenuta da imposte sulla proprietà fondiaria, lavori pubblici ,interventi contro la disoccupazione bracciantile, costruzione del mercato Coperto, acquedotto del Senatello…).

Nel dopoguerra la giunta popolare nominata dal Comitato di Liberazione Nazionale è guidata dal repubblicano Riccardo Campagnoni. Dalle prime elezioni del 1948 sarà il sindaco Celso Cicognani a governare gli anni del risanamento postbellico e della ricostruzione; ma il potenziale di rinnovamento ed il senso dell’apertura espresso dai primi governi di centro-sinistra sarà a Ravenna interpretato dal sindaco repubblicano Bruno Benelli e dagli amici che lo sostengono, quali Manlio Monti e il giovane Sauro Camprini, impegnati nella sua giunta negli anni della crescita industriale, della espansione portuale, del turismo e del commercio; dal rilancio della città e del forese agricolo . All’immatura scomparsa di Benelli sarà Secondo Bini a proseguirne il lavoro amministrativo, caratterizzato dalla sana e rigorosa gestione che lascerà il comune in ottime condizioni finanziarie.

Dall’inizio degli anni Settanta la presenza repubblicana si alterna nei ruoli di opposizione e di governo, ma sempre nell’estrema attenzione all’oculata gestione delle risorse pubbliche, nella riduzione drastica delle spese e degli sprechi, nella difesa dell’ambiente (sarà la decisa azione del PRI ad impedire l’impianto di una centrale a carbone e di un polo carbonifero nel porto di Ravenna), come nella salvaguardia delle attività produttive. Le forze produttive, operai ed imprenditori sanno che la presenza del Partito repubblicano nell’amministrazione comunale è particolare garanzia a tutela e difesa del lavoro. I repubblicani sono sicura garanzia per una città di tradizione repubblicana.





I candidati del PRI